Quale alternativa ai tappi di sughero per il vino?

Il tappo per il vino è in sughero, non c’è via di scampo… ne sei proprio sicuro?

Eppure oggi sul mercato si possono trovare diverse alternative. Esistono tanti prodotti che garantiscono un’ottima conservazione del vino ma spesso sono sottovalutati. Anche tu nutri un po’ di diffidenza nei tappi che non sono fatti di sughero? É il momento di scoprire le alternative ai tappi per vino.

Vedrai che, dopo aver letto l’articolo, non sarai più così intransigente!

Tappo in sughero: non è tutto oro ciò che luccica!

Ancora oggi, il tappo in sughero è quello più usato per le bottiglie di vino. E molti non ammettono eccezioni e lo considerano il migliore.

Tuttavia, anche questo prodotto ha qualche difetto che è bene considerare, soprattutto se devi conservare il vino per lungo tempo o se fai e imbottigli il vino a casa.

Se il materiale è scadente e se la bottiglia viene conservata per lungo tempo in un ambiente troppo caldo, il sughero perde la sua elasticità, mentre aumenta il livello di porosità. Questi due difetti producono diversi risultati sgradevoli:

  • Se la bottiglia è lasciata per oltre un anno in un ambiente caldo, il tappo si restringe e rischia di far fuoriuscire il vino, soprattutto se la bottiglia è in posizione orizzontale.
  • L’aumento di porosità potrebbe causare una proliferazione di funghi che conferisce al vino il comune “sentore di tappo“.

Per tale motivo, è bene usare il tappo in sughero solo se si è sicuri di conservare la bevanda in un luogo consono.  Altrimenti esistono tante ottime alternative ai tappi in sughero. Vediamo quali sono!

Tappi per vino: alternative al sughero

Il sughero rappresenta ancora la tua prima scelta? Allora è il momento di scoprire quali sono gli altri tappi per vino offerti dal mercato.

Parliamo ora di tappi che assomigliamo molto al sughero naturale, ma in realtà sono sintetici.

Nella foto qui sotto vengono mostrati entrami: il tappo a destra è in sughero naturale, quello a sinistra è sintetico.

Tappo sughero

Parliamo del tappo sintetico: questo prodotto è realizzato con polimeri termoplastici e spesso, sulla superficie, viene aggiunta una pellicola di silicone che li rende più lisci e compatti. Ciò consente di tappare e stappare la bottiglia con più facilità senza l’attrito del materiale naturale.

Potrà sembrarti un oltraggio alla tua passione per il vino, tuttavia questi prodotti hanno tante qualità:

  • sono sterili: non attirano funghi e muffe, quindi niente sentore di tappo;
  • non tendono a sgretolarsi, come succede con il tappo in sughero naturale
  • sono isolanti, ovvero trattengono nella bevanda le proprietà organolettiche.
  • mantengono la sua elasticità e non tende a rimpicciolirsi.

Si mostrano quindi indicati con vini da conservare almeno per un paio d’anni.

Con questi tappi si è cercato di riprodurre il fascino del sughero eliminando alcuni dei suoi difetti. Operazione riuscita con successo? Mh… a voi la parola! 🙂

Tappi a vite: una valida alternativa al sughero?

Parliamo ora dei tappi a vite chiamati anche screwcap. Sicuramente non sono belli come i precedenti, ma offrono tanti vantaggi e sono considerati la migliore alternativa al tappo in sughero. Sono usati soprattutto per imbottigliare i vini casalinghi e tappare i bottiglioni.

Sono formati da una struttura esterna in alluminio che isola la bevanda dall’esterno; e una capsula interna in polietilene espanso, stagno e pellicola sintetica. Questa struttura è abbastanza complessa e permette di bloccare le contaminazioni e conservare perfettamente il vino anche per lungo periodo, oltre ad avere un prezzo economico. tappo a vite

Queste qualità hanno suscitato l’interesse di molte cantine e sono ormai tanti i consorzi che prevedono di adottare l’uso di tappi a vite nei vini DOCG.

Naturalmente, bisogna sempre considerare l’effetto del tappo sul packaging finale ed è anche per questo che molte cantine prestigiose si rifiutano di adottarlo: i clienti attenti all’estetica tendono a prediligere sempre il sughero.

I tappi a vite possono essere considerati valide alternative al sughero? Bene, per molti la questione è aperta e anche noi pensiamo che questa ampia diffusione abbia avuto un impatto importante sul mondo del vino.

Occorre riconsiderare il tappo come elemento chiave della conservazione e non limitarci solo al suo valore estetico, e soprattutto dobbiamo riconoscere che il tappo in sughero è perfetto per alcuni tipi di vino, ma per altri esistono alternative migliori.

Molti produttori iniziano a riconoscere queste esigenze e cambiare le proprie abitudini anche riguardo i tappi.

E tu sei curioso di scoprire altre curiosità sul mondo dei tappi da vino? Allora noi ti invitiamo a leggere un altro approfondimento a tema. Ne scoprirai delle belle!

L’enologo di WineBioWine, ti consiglia di provare il vino Fudòra della Cantina Pranu Tuvara, o i vini della Cantina Quattrocieli.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *